cookies

Manuale MSD di Geriatria > Disordini neurologici

SEZIONE 6

6. DISORDINI NEUROLOGICI

44

PATOLOGIA CEREBROVASCOLARE

ATTACCO ISCHEMICO TRANSITORIO

Disfunzioni neurologiche focali a esordio improvviso e di breve durata causate da patologia cerebrovascolare.

Gli attacchi ischemici transitori (Transient Ischemic Attacks, TIA) sono conseguenza del blocco temporaneo del flusso ematico cerebrale. Per definizione, durano 24 h; > 75% di essi perdura < 5 min, ma alcuni possono manifestarsi per parecchie ore.

Il TIA pu essere il segnale di un ictus imminente. Circa un terzo delle persone affette almeno da un TIA viene colpito da ictus e un TIA pregresso aumenta di 9,5 volte il rischio di ictus. La diagnosi di un TIA e delle sue cause perci essenziale.

I sintomi insorgono rapidamente. Sono sovrapponibili a quelli dell’ictus, ma sono temporanei e non provocano un danno permanente (v.  Tabella 44-3). L’indagine dei sintomi del TIA deve essere specifica e sistematica; si devono ricercare parestesie o anestesie temporanee a carico degli arti, ipotonie di breve durata, disturbi della marcia, sensazioni di limitazione del campo visivo o cefalea a insorgenza recente. Il trattamento, come nei pazienti colpiti da ictus, dipende dalla causa vascolare.