cookies

Manuale MSD > Malattie dell'apparato respiratorio

6. MALATTIE DELL'APPARATO RESPIRATORIO

68. MALATTIE OSTRUTTIVE CRONICHE DELLE VIE AEREE

Malattie polmonari dovute a un'ostruzione cronica delle vie aeree funzionalmente accertata, indipendentemente dall'eziologia.

In queste patologie, l'ostruzione al flusso aereo può essere cronica e persistente o episodica e ricorrente.

L'ostruzione del flusso aereo è solitamente accertata con la spirometria espiratoria forzata, la registrazione del volume espirato nel tempo durante un'espirazione forzata massimale (v. Cap. 64). Normalmente, un'espirazione forzata completa dura tra i 3 e i 4 s, ma quando il flusso aereo è ostacolato, può durare fino a 15 o anche 20 s e può essere limitata dal tempo di apnea. Il normale volume espiratorio forzato nel primo secondo dell'espirazione (FEV1) è facilmente misurabile e accuratamente predetto in funzione dell'età, del sesso e dell'altezza. Il rapporto tra FEV1 e la capacità vitale forzata (FEV1/FVC) normalmente supera lo 0,75. È anche utile registrare il flusso aereo in funzione del volume durante un'espirazione forzata e una successiva inspirazione forzata (curva flusso-volume), soprattutto per differenziare il restringimento delle vie aeree superiori da quello delle vie aeree inferiori. Alcune delle malattie che possono essere causa di ostruzione cronica del flusso aereo sono elencate nella Tab. 68-1. L'enfisema e la bronchite cronica (trattate insieme in Broncopneumopatia cronica ostruttiva, v. oltre) e l'asma rendono conto di > 95% della morbilità e della mortalità dovuta all'ostruzione cronica delle vie aeree. Altre cause comprendono le lesioni bollose giganti, la bronchite asmatica, la bronchiolite, la linfangiomiomatosi e la panbronchiolite diffusa.