Manuale Merck > Disordini genitourinari

17. DISORDINI GENITOURINARI

219. MALATTIE DELL'APPARATO GENITALE MASCHILE

DISORDINI DEL PENE

(v. anche Cap. 164 e Neoplasia del Pene nel Cap. 233)

La balanopostite (infiammazione generalizzata del glande e del prepuzio) è frequentemente causata da infezioni batteriche e micotiche sotto il prepuzio del maschio non circonciso. Tale infiammazione predispone a stenosi meatale, fimosi, parafimosi e neoplasie. La balanopostite è di solito diagnosticata all'esame obiettivo da un esaminatore esperto. La malattia viene trattata con un miglioramento dell'igiene personale e, talvolta, con farmaci antimicotici. La circoncisione può essere indicata nelle complicanze o nei casi recidivanti o resistenti alla terapia.

La balanitis xerotica obliterans è un'area indurita e pallida vicino alla punta del glande, che circonda il meato e spesso provoca stenosi. È la conseguenza di un'infiammazione cronica. Si possono utilizzare farmaci antibatterici topici e antiinfiammatori. Nei casi gravi può essere indicata la meatotomia o una plastica chirurgica riparativa (meatoplastica).

L'eritroplasia di Queyrat, è un'area ben circoscritta, di pigmentazione vellutata-rossastra, che si trova di solito sul glande o sulla corona. Solitamente si verifica in uomini non circoncisi. Questa lesione precancerosa può essere istologicamente identica alla malattia di Bowen ma è in grado di diffondersi solo localmente. Si dovrebbe prendere in considerazione l'esame bioptico; la terapia consiste nell'applicazione del fluorouracile 5% in crema, nell'escissione locale o nella laser terapia. È indicato un attento follow-up.

Altre rare lesioni peniene comprendono quelle dovute a TBC, le malattie micotiche del pene e l'herpes zoster.

  
  •   
  • CORP-1045510-0000-MSD-W-06/2014
  •   
  •   
  •   
  •   
  • Privacy
  • Termini e condizioni