cookies

Manuale MSD > Ginecologia e ostetricia

18. GINECOLOGIA E OSTETRICIA

252. ANOMALIE DELLA GRAVIDANZA

DISTACCO PREMATURO DELLA PLACENTA

Distacco prematuro dalla parete dell'utero di una placenta normalmente impiantata.

Sommario:

Introduzione
Sintomi, segni e diagnosi
Terapia

Si possono verificare tutti i gradi del distacco, da pochi millimetri al distacco completo. La causa è sconosciuta. L'abruptio placentae si verifica nello 0,4-3,5% di tutti i parti. È associata alle varie malattie ipertensiva, cardiovascolare o reumatoide e, in particolar modo, all'uso di cocaina in qualsiasi forma.

Sintomi, segni e diagnosi

Si verifica un sanguinamento retroplacentare e il sangue può passare dietro le membrane e attraverso il canale cervicale (emorragia esterna) o può essere ritenuto dietro la placenta (emorragia nascosta). I sintomi e i segni dipendono dal grado di distacco e dalla perdita di sangue. Nei casi gravi sono presenti il sanguinamento vaginale, un utero dolente e fortemente contratto, i segni evidenti di una sofferenza cardiaca o della morte del feto e lo shock materno. Le gravi complicanze, particolarmente se la paziente ha una preeclampsia preesistente, includono l'ipofibrinogenemia con la coagulazione intravasale disseminata, l'insufficienza renale acuta e l'apoplessia utero-placentare (utero di Couvelaire).

L'abruptio placentae può essere confusa con la placenta previa (v. oltre). La diagnosi può essere in genere stabilita con l'ausilio dell'ecografia addominale.

Terapia

Se il sanguinamento non è pericoloso per la vita della madre o del feto, se il battito cardiaco fetale è normale e se la gravidanza non è vicina al termine, è indicato il riposo a letto che può ridurre l'entità del sanguinamento. Se le condizioni migliorano, si può consentire alla paziente di alzarsi dal letto e camminare e la si può dimettere se non si verificano ulteriori sanguinamenti e se può tornare rapidamente in ospedale. Se invece il sanguinamento continua o peggiora, è indicato il pronto espletamento del parto. Deve essere eseguita una visita vaginale e se il collo è dilatato si devono rompere le membrane, poiché questa procedura sembra diminuire l'incidenza della coagulazione intravascolare disseminata. Il parto cesareo è eseguito con le consuete indicazioni. Un trattamento deciso e attivo riduce drasticamente la morbilità e la mortalità materna, fetale e neonatale.

  
  •   
  • CORP-1187907-0000-MSD-W-07/2018
  •   
  •   
  •   
  •   
  • Privacy
  • Termini e condizioni