Manuale MSD di Geriatria > Malattie gastrointestinali

sezione 13

13. MALATTIE GASTROINTESTINALI

112

ADDOME ACUTO E CHIRURGIA GASTROENTEROLOGICA

SANGUINAMENTO GASTROINTESTINALE

SANGUINAMENTO DELLO STOMACO

La lacerazione di Mallory-Weiss dovuta, in genere, a ripetuti episodi di vomito. Pu essere identificata e trattata spesso con elettrocauterizzazione o con terapia iniettiva, eseguite per via endoscopica. Quando necessario, l’intervento chirurgico ha come obiettivo la sutura delle lacerazioni.

Un’ulcera sanguinante pi probabile che sia gastrica piuttosto che duodenale, anche se, purtroppo, le ulcere gastriche rispondono meno brillantemente alle misure conservative rispetto alle lesioni duodenali. L’intervento di routine per il sanguinamento intrattabile da ulcera gastrica la gastroresezione con o senza vagotomia. L’intervento di routine per il sanguinamento dell’ulcera duodenale la legatura del vaso sanguinante e la resezione gastrica o la piloroplastica e la vagotomia.

Le ulcere anastomotiche si possono verificare subito al di sotto della linea di sutura, nei pazienti che hanno avuto un pregresso intervento per ulcera peptica anche dopo l’arresto dell’emorragia grazie alla terapia medica; queste ulcere si verificano in genere quando stata eseguita la vagotomia o una gastroenterostomia posteriore. In genere, sono indicate la resezione gastrica e la vagotomia.

La gastrite pu causare un sanguinamento (Vedi: "GASTRITE" .). Se il sanguinamento non controllato con la terapia medica, l’emostasi raggiungibile solo con una gastrectomia radicale subtotale con vagotomia o con una gastrectomia totale.

Le ulcere da stress sono simili alla gastrite, ma si verificano dopo un trauma, un intervento chirurgico e dopo ustioni o infezioni. I trattamenti principali, per il sanguinamento da ulcere da stress, da gastriti o da ulcere peptiche, sono la suzione nasogastrica, il sucralfato, gli H2-antagonisti per EV, gli inibitori della pompa protonica o gli antiacidi orali per controllare il pH gastrico e l’alimentazione EV. L’elettrocoagulazione endoscopica spesso ha successo. La coagulazione laser pericolosa per il rischio di perforazione. L’intubazione nasogastrica necessaria per mantenere lo stomaco vuoto, per monitorare il sanguinamento e per somministrare gli antiacidi.

Le lesioni vascolari (l’aneurisma cirsoide [racemoso], o l’ulcera di Dieulafoy) sono malformazioni e comunicazioni arterovenose localizzate nella mucosa gastrica. Pi frequenti nel fundus, possono sfuggire alla gastroscopia o all’intervento chirurgico, a meno che non stiano sanguinando. Se stanno sanguinando, talvolta possibile la terapia endoscopica. Chirurgicamente, queste lesioni richiedono un semplice sopraggitto o una escissione limitata. Occasionalmente, necessaria una gastrectomia alta o totale, per ottenere l’emostasi.

I tumori possono causare ogni tipo di sanguinamento. Un sanguinamento lento e persistente tipico delle lesioni maligne piuttosto che dei tumori benigni. I leiomiomi benigni spesso comportano un’emorragia massiva che richiede una laparotomia d’emergenza.