Manuale MSD di Geriatria > Patologie dermatologiche e degli organi di senso

SEZIONE 15

15. PATOLOGIE DERMATOLOGICHE
E DEGLI ORGANI DI SENSO

129

DISTURBI DELL’ORECCHIO

ACCUMULO DI CERUME

L’accumulo di cerume (tappo di cerume) è più frequente tra gli anziani che tra le persone giovani. Quando il tappo di cerume ostruisce il canale uditivo esterno o tocca la membrana del timpano, può causare tinnito, una sensazione di pienezza auricolare e perdita dell’udito. Nell’anziano l’accumulo di cerume può aggravare un’eventuale ipoacusia preesistente, inducendolo a ricercare le cure per l’ostruzione prima di quanto farebbero i giovani.

Il cerume può essere duro come una pietra, particolarmente negli uomini anziani, e può contenere peli che sono esfoliati. L’ostruzione del canale uditivo esterno è evidente durante l’esame obiettivo. Poiché le ghiandole annessiali che producono cerume sono localizzate solamente nella frazione cellulare laterale nei due terzi del canale, l’ostruzione che si estende alla porzione mediale suggerisce che il paziente ha usato uno strumento (p. es., un applicatore con punta di cotone, una molletta, una graffetta), un dito o un lembo di tessuto per forzare medialmente il cerume.

Trattamento

I pazienti con un’ostruzione possono applicare perossido di idrogeno, che può lavare in modo atraumatico il cerume dal canale verso il meato esterno, dove può essere asportato con un lembo di tessuto. I pazienti con ostruzioni ricorrenti da tappo di cerume e una membrana timpanica intatta possono usare regolarmente piccole quantità di olio minerale, olio per bambini o preparazioni da banco che ammorbidiscono il cerume e lo liquefano, permettendo di farlo fuoriuscire dal canale.

Se questi rimedi casalinghi sono inefficaci e il paziente cerca un vero e proprio trattamento, il medico deve rimuovere il cerume il più dolcemente possibile. Quando la visualizzazione è buona, si possono usare un cucchiaio per cerume e uno speculum otologico. Per una rimozione atraumatica di accumuli solidi, la terapia topica con ammorbidenti del cerume (p. es., olii minerali o per bambini), per diversi giorni fino a una settimana, può essere necessaria per evitare di recare danno alla cute del canale uditivo esterno durante la rimozione. In alternativa, il canale può essere irrigato dolcemente con acqua saponata calda; comunque, l’irrigazione è controindicata se vi è perforazione della membrana timpanica, in quanto ne può risultare un’infezione. Anche l’irrigazione può perforare la membrana timpanica, se è effettuata troppo vigorosamente o se la membrana del timpano è stata danneggiata precedentemente. Dirigendo dolcemente il getto dell’acqua lungo la parete del canale, non verso la membrana del timpano, si può ridurre il rischio di perforazione.