Manuale MSD di Geriatria > Malattie metaboliche ed endocrine

SEZIONE 8

8. MALATTIE METABOLICHE ED ENDOCRINE

59

DISORDINI DEL METABOLISMO ACIDO-BASE

ACIDOSI RESPIRATORIA

Aumento primitivo della pressione arteriosa parziale di CO2; il pH è diminuito e il contenuto totale di CO2 è aumentato, se la funzione renale è conservata.

L’acidosi respiratoria è causata dalla ritenzione di CO2 dovuta all’ipoventilazione alveolare, la quale può essere la conseguenza di patologie che deprimono i centri respiratori superiori, limitano la mobilità della parete toracica, riducono l’area della superficie di scambio alveolare polmonare o provocano un restringimento delle vie aeree superiori. Gli anziani sono soggetti a rischio, a causa della diminuzione della capacità vitale e delle risposte ventilatorie all’ipossia e all’ipercapnia. Tra le cause più comuni vi sono i farmaci che possono indurre una depressione respiratoria, i disturbi neuromuscolari e le patologie polmonari. L’acidosi respiratoria, spesso, è accompagnata da ipossia. L’insufficienza respiratoria progressiva esita spesso in un’encefalopatia metabolica con cefalea, sonnolenza e, infine, stupor e coma. Possono comparire asterissi e mioclono.

Il trattamento ha lo scopo di migliorare il disturbo polmonare sottostante e può comprendere l’intubazione e la ventilazione meccanica assistita. L’ipossia va corretta con la minor concentrazione possibile di ossigeno per evitare l’ulteriore depressione del centro respiratorio. In molti pazienti è presente contemporaneamente un’alcalosi metabolica.