Manuale MSD di Geriatria

TABELLA 111-1
CAUSE DI MALASSORBIMENTO NELL’ANZIANO
Causa
Fattori di rischio/Condizioni predisponenti
Presentazione
Diagnosi
Trattamento specifico
Insufficienza pancreatica
Pancreatite cronica, cancro del pancreas, eccessivo consumo di alcol, trauma, iperlipidemia, iperparatiroidismo, pancreas diviso, tumori periampollari, vasculopatia, vasculopatia del collagene
Steatorrea massiva (grassi fecali > 20 g/die), dolore epigastrico abitualmente assente negli anziani
Quantizzazione dei grassi nelle feci, colangiopancreatografia retrograda endoscopica, test della secretina, test della bentiromide, test del tripsinogeno serico
Somministrazione di enzimi pancreatici aggiuntivi, dieta povera di grassi, astensione dall’alcol, trattamento di ogni fattore predisponente
Sindrome della proliferazione batterica
Acloridria, alterazioni dell’anatomia intestinale o della motilità GI dovute a stati postoperatori, diverticolosi, stenosi, fistole, ulcerazioni o anse intestinali dilatate
Può essere asintomatica ma i pazienti possono avere carenze nutritive, malnutrizione, non riescono a guadagnare peso, o steatorrea
Esame colturale dei fluidi intestinali aspirati, test respiratorio con il d-xiloso
Antibiotici orali (tetracicline 250 mg qid, amossicillina/acido clavulanico 250-500 mg qid, cefalessina 250 mg qid, metronidazolo 250-500 mg da tid a qid) di solito per 14 gg
Sindrome dell’intestino corto
Estesa resezione intestinale che porta a un’inadeguata superficie di assorbimento
Malnutrizione grave, deficit neurologici, diarrea o steatorrea
Basata sull’anamnesi chirurgica
Nutrizione parenterale totale e somministrazione aggiuntiva di vitamina B12 per via parenterale
Colestasi
Cirrosi, epatite, effetti tossici dei farmaci, ostruzione delle vie biliari, cancro del pancreas
Ittero, urine scure, feci chiare, prurito, steatorrea e ipoprotrombinemia
Studi per immagini, colangiopancreatografia retrograda endoscopica, biopsia epatica
Il trattamento della condizione predisponente che è alla base della malattia
Sprue celiaca
Malattia genetica, immunologicamente mediata
Calo ponderale, deficit vitaminici, malnutrizione, steatorrea (10-40 g/die), affaticamento e astenia aspecifici; anemia nell’80% dei casi, sintomi GI (diarrea, flatulenza) nel 60% dei casi
Biopsia dell’intestino tenue che mostra atrofia dei villi; misurazione degli anticorpi anti-endomisio, anti-reticulina e anti-gliadina; livello di xilosio nel sangue e di escrezione urinaria a 5 h
Dieta priva di glutine (niente grano, segale, orzo, avena)
Sprue tropicale
Viaggi in aree tropicali o subtropicali (sud e Sudest asiatico, America Centrale e del Sud, Isole caraibiche)
Lingua infiammata, diarrea, calo ponderale, steatorrea
Biopsia del piccolo intestino che mostra un’atrofia quasi totale dei villi e che non migliora con una dieta senza glutine
Acido folico (5 mg/die PO), vitamina B12 (100 µg/mese PO) e antibiotici (tetracicline 250 mg PO qid) fino a un massimo di 6 mesi
Morbo di Whipple
Infezione con Tropheryma whippelii
Calo ponderale, diarrea, anemia, versamento pleurico, poliartralgia
Biopsia linfonodale o intestinale
Antibiotici PO (penicillina 250 mg qid, tetraciclina 250 mg qid, cloramfenicolo 250 mg qid, trimetoprim-sulfametoxazolo forte, 1 compressa bid, o una cefalosporina [p. es., ceftriaxone]) per 6-12 mesi
Morbo di Crohn
Genetica, risposta immunitaria intestinale non regolata
Nei pazienti anziani con colite di Crohn la malattia tende ad avere un decorso più lento (Vedi: "Malattie del tratto gastrointestinale inferiore".)
 
 
Continua
Causa
Fattori di rischio/Condizioni predisponenti
Presentazione
Diagnosi
Trattamento specifico
Linfangiectasia intestinale
Linfoma, tubercolosi, sarcoidosi (condizioni neoplastiche o infiltrative che interferiscono con il flusso linfatico)
Lievi sintomi GI, a volte una grave diarrea
Biopsia dell’intestino tenue
Dieta povera di grassi e trigliceridi a catena media
Parassitosi
Deficit di IgA (predispone alla giardiasi), acqua e cibo contaminato, stato di immunocompromissione
In genere asintomatica; a volte diarrea cronica, costipazione, febbre, flatulenza o dolori addominali crampiformi
Aspirato e biopsia intestinali (i campioni di feci possono essere negativi)
Trattamento mirato alla specifica infestazione intestinale