Manuale MSD di Geriatria

Tabella 19-2
Possibili fattori che contribuiscono al capogiro cronico
Fattore
Anamnesi
Esame obiettivo
Possibili cause
Interventi potenziali
Vista
Utilizzo di lenti bifocali o trifocali
Disordini nell'acuità vicino/lontano; sensibilità al contrasto; percezione della profondità
Cataratta; glaucoma; degenerazione maculare; difficoltà di percezione con gli occhiali
Rifrazione appropriata; considerare se evitare le lenti bifocali o trifocali; terapia per il glaucoma; intervento chirurgico; buona illuminazione senza riflesso
Udito
Sordità in uno o entrambi gli orecchi; difficoltà di udito nelle situazioni quotidiane
Reperti anormali all'audiometria o con il test di Rinne, di Weber e di discriminazione
Presbiacusia; otosclerosi
Apparecchio acustico; chirurgia (per l'otosclerosi); riabilitazione uditiva; ausili per l'ascolto
Sistema vestibolo-cocleare
Vertigine vera; peggioramento al buio o in posizioni specifiche della testa ; tinnito; uso di aminoglicosidi, furosemide, aspirina; chirurgia dell'orecchio; infezioni dell'orecchio o del mastoide
Nistagmo (orizzontale o rotatorio, suggerisce un disturbo vestibolare periferico; verticale, suggerisce un disturbo di origine centrale); escursione dei movimenti del collo ridotta; abbassamento dell'udito; manovra di Hallpike anormale; test vestibolare anormale
Tossicità da farmaci; pregresse infezioni; tumore (p. es., neurinoma dell'acustico); pregressi interventi chirurgici; vascolare (p. es., infarto del tronco encefalico); vertigine di posizione benigna; malattia di Ménière
Evitare farmaci tossici e l'uso di soppressori vestibolari a lungo termine; rimuovere il cerume; riabilitazione vestibolare; intervento chirurgico
Nervi periferici
Peggiora al buio o su superfici inclinate o irregolari
Diminuito senso di posizione o di vibrazione; passo steppante; test del passo con dita a contatto
Diabete; deficit di vitamina B12; ipotiroidismo; sifilide; molto spesso eziologia sconosciuta
Trattamento della patologia soggiacente; ausilio per la deambulazione e calzature; buona illuminazione; esercizi di equilibrio; allenamento al passo
Colonna vertebrale
Idem per i nervi periferici; cervicalgia; peggioramento girando la testa; colpo di frusta; altre affezioni artritiche
Ridotta escursione dei movimenti del collo ; segni di radicolopatia o mielopatia; impedimento nell'esecuzione di attività motorie di precisione ; passo lievemente spastico; tono aumentato
Spondilosi; artrite infiammatoria o degenerativa
Trattamento della patologia determinante; esercizi per il equilibrio o cervicali; prendere in considerazione l'intervento chirurgico
Ipoperfusione cerebrale
Presincope; quasi svenimento
Ipotensione posturale; segni della patologia determinante (p. es., malattia ostruttiva polmonare, insufficienza cardiaca)
Trattamento della patologia determinante
Ipotensione
 
 
 
 
postprandiale
Sintomi entro 1 h dal pasto
Ipotensione dopo i pasti
Ipotensione postprandiale (Vedi: "Ipotensione".)
Pasti leggeri; evitare sforzi dopo i pasti; evitare farmaci ipotensivi vicino ai pasti; assumere caffeina con il pasto
Posturale
Quasi svenimento: peggiore nell’alzarsi, camminare, fare esercizio; lamentele congrue con le patologie predisponenti; può essere asintomatica; dato anamnestico di farmaci predisponenti
Pressione arteriosa e frequenza cardiaca; segni di patologie predisponenti
Farmaci, deplezione volume/sali; decondizionamento; morbo di Parkinson; diabete; disfunzione autonomica; attacco vasovagale
Trattamento di reintegrazione idroelettrolitica; esercizi di potenziamento; pompa muscolare arti superiori e inferiori; sollevarsi lentamente; sollevare la testata del letto; calze compressive; ridurre le dosi dei farmaci previsti alle dosi minime indispensabili
Disfunzione cardiaca
Variabile, dipendente dall'eziologia specifica
Auscultazione cardiaca, ECG, ecocardiografia
Aritmie cardiache, lesioni valvolari, ischemia del miocardio, mixoma, cardiomiopatia ipertrofica
Variabile, dipendente dall'eziologia specifica
Tronco encefalico
Qualsiasi sensazione (p. es., vertigine, quasi svenimento, obnubilamento); sintomi neurologici transitori (p. es., difficoltà dell’eloquio, alterazioni visive, astenia monolaterale); sintomi presenti all'atto di guardare verso l'alto
I reperti possono essere transitori o cronici; atassia
Attacco ischemico transitorio; infarto del tronco encefalico; insufficienza vertebrobasilare
Aspirina a basse dosi; ausili di sostegno se atassico
 
 
 
 
 
 
 
Continua
 
 
 
 
 
Patologie metaboliche/ respiratorie
Sintomi di patologie sottostanti
Segni di patologie sottostanti
Qualunque (specialmente la pneumopatia cronica ostruttiva, l’insufficienza cardiaca, i disturbi tiroidei, il diabete, le nefropatie, l’anemia)
Trattamento della patologia sottostante
Farmaci
Pregressi
 
Sintomi vestibolo-cocleari (v. sopra)
 
V. sopra sistema vestibolo-cocleare
 
V. sopra sistema vestibolo-cocleare
 
V. sopra sistema vestibolo-cocleare
Attuali
Confusione; astenia; debolezza; capogiro spesso vago, a volte costante
Possibile ipotensione posturale
Specifiche: Nitrati, beta-bloccanti, antidepressivi, antipsicotici, anticolinergici; soppressori vestibolari, benzodiazepine, ? altri
Generali: Numero e dose totale di tutti i farmaci
Eliminare, sostituire o ridurre gli specifici farmaci nocivi se possibile; ridurre tutti gli altri farmaci alla dose minima efficace; ricordarsi dei farmaci da banco
Depressione, ansia
Capogiro costante; disturbi somatici multipli; scarsa concentrazione; risultati positivi allo screening per ansia o depressione; disturbi vegetativi (sonno, appetito)
Depressione, ansia
Accurata considerazione dei rischi e benefici dei farmaci antidepressivi; consulto