L’Herpes Zoster o Fuoco di Sant’Antonio è una malattia comune e dolorosa che colpisce il nervo sensitivo e la cute circostante. È causato dalla riattivazione del virus Varicella-Zoster (VZV), lo stesso virus che causa la varicella, generalmente in età pediatrica.
Dopo la guarigione dalla varicella, il virus Varicella-Zoster (VZV) rimane latente nei gangli sensitivi del midollo spinale e tronco encefalo grazie al sistema immunitario, che ne impedisce la riattivazione. Il naturale declino del sistema immunitario, generalmente a partire dai 50 anni di età, può comportare la riattivazione del virus.
L’Herpes Zoster si associa a complicazioni in circa il 20% dei pazienti adulti colpiti. La più comune di tali complicanze è la Nevralgia Post-Erpetica (PHN),un dolore neuropatico prolungato e di intensità severa dovuto ai danni causati dalla riattivazione del virus VZV lungo i nervi. La PHN può persistere per mesi o addirittura per anni. Altre complicanze riguardano il nervo ottico, la perdita dell’udito, le infezioni cutanee, cerebrali e viscerali.