Le Nazioni Unite, attraverso i Millennium Development Goals, hanno fissato l’obiettivo di una riduzione del 75% del tasso di mortalità materna tra il 1990 ed il 2015.

MSD for Mothers è un programma avviato nel 2011, attivo in 30 Paesi, e che ha visto un investimento di 500 milioni di dollari in 10 anni.

Tra gli obiettivi principali del Programma vi sono:

  • ridurre del 75% della mortalità materna in 10 anni;
  • garantire l’utilizzo di ossitocina contro l’emorragia post parto;
  • combattere la difficoltà di reperimento e mantenimento in condizioni adeguate dell’ossitocina (temperature sensitive) nei Paesi in via di sviluppo.

Per quanto riguarda l’Italia, ogni anno MSD investe quasi 2 milioni di euro in programmi di responsabilità sociale, attraverso l’erogazione di contributi liberali a strutture sanitarie, organizzazioni non governative, associazioni di pazienti e società scientifiche.

Inoltre, sempre attraverso la nostra Casa Madre per conto della sua consociata MSD Italia, è stato sostenuto un altro ambizioso progetto finalizzato a supportare la ricerca indipendente nel nostro Paese, con 44 milioni di dollari in erogazioni liberali a favore del mondo della Ricerca Scientifica italiana.

MSD Italia ha direttamente collaborato con:

  • la comunità di Sant’Egidio per due iniziative:
  • un progetto che vede la realizzazione di 11 centri sanitari in Mozambico (formazione personale paramedico, sostegno alla nutrizione e al rifornimento, screening, prevenzione, somministrazione terapia antiretrovirale)
  • il Progetto “Inclusione” che consiste nella realizzazione di un corso di economia domestica destinato a 400 giovani donne migranti per aiutarle a prendere maggiore consapevolezza delle proprie capacità e opportunità. Molte partecipanti hanno migliorato concretamente le loro condizioni di vita. Il corso tenutosi a Roma, si è contraddistinto per una peculiarità: sono state coinvolte come formatori anziane signore di Roma che vivevano da sole.
  • Un importante progetto triennale di CUAMM – Medici per l’Africa, che prevede l’adozione di approcci innovativi in tema di salute materno infantile per ridurne la mortalità. In particolare il progetto, attraverso la partnership con l’Ospedale di Wolisso, un distretto rurale dell’ Etiopia, è volto ad aumentare l’accesso e l’utilizzo dei servizi di ostetricia e dei servizi neonatali, migliorare la qualità dell’assistenza pre e post parto, formare il personale locale e avviare programmi di educazione sanitaria contribuendo così al raggiungimento dell’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile n° 3 dell’OMS focalizzato sulla riduzione , entro il 2030, del tasso globale di mortalità materna a meno di 70 per 100.000 nati vivi.

MSD Italia non contribuisce solo a programmi globali portati avanti dalla casa madre, ma promuove attività indipendenti in collaborazione con il terzo settore.Tra gli altri siamo al fianco di:

  • CITTADINANZATTIVA, il movimento di partecipazione civica che, con oltre 115.000 aderenti, promuove e tutela i diritti dei cittadini in Italia e in Europa e che sosteniamo da più di 15 anni.
  • SUSAN G. KOMEN ITALIA durante la Race for the Cure per la lotta al tumore al seno. Da diversi anni siamo lo sponsor nazionale dei volontari e sosteniamo le attività dell’Associazione.
  • SOCCORSO CLOWN con un presidio di Clown ospedalieri all’interno dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e del Policlinico Umberto I di Roma, per rendere la degenza ospedaliera più sopportabile e a misura di bambino.
  • COMUNITÁ DI SANT’EGIDIO con un progetto rivolto alle donne rifugiate e ai loro figli per fornire loro assistenza, orientamento e percorsi di insegnamento/formazione per favorire l’inserimento scolastico e nel mondo lavorativo.

Il nostro impegno costante in CSR ci viene riconosciuto dalla comunità nella quale operiamo, ma anche dalle nostre persone: secondo un recente sondaggio effetttuato tra i dipendenti, il 98% delle nostre persone considera MSD una azienda socialmente responsabile. Un dato che ci riempe d’orgoglio e ci indica chiaramente che stiamo andando verso la giusta direzione.